La Petite Cendrillon

La tua ora perfetta

E cambiano le stagioni portandosi dietro le persone. E cambiano gli odori, i colori che volgono a un autunno saturo di “forse”e di “ma”. Gravido di pioggia.

Sentirsi in balia delle cose, dei cambiamenti e di una city troppo frenetica per avere lo spazio di ricordare a te stesso da dove hai cominciato.

E poi ritrovarsi in un attimo incerto a guardare un orizzonte senza fine che sorvola la tua ora perfetta.

image

Ireland, October 2014

Miu Miu Inspiration

From Woman to Women

 

Perché di essere donna, non bisogna smettere mai.
E non è un talento, un’attitudine forse, un dovere certamente.
Una donna ha il diritto di sentirsi tale in ogni circostanza, quando è piegata dal lavoro, sopraffatta dagli obblighi di una casa, quando non c’è nessuno in grado di portarla a cena fuori e farla sentire speciale.
Non si tratta di femminismo, non si tratta di parità a convenienza, si tratta piuttosto di amarsi. E gratificarsi senza aspettarsi che siano gli altri a farlo per primi.
Una donna deve innanzitutto sapersi amare, per accettare davvero che qualcuno la meriti. 
Allora cambiamo pure idea sulle scarpe troppo alte, sulle gonne troppo corte, permettiamoci di essere perfette con i jeans senza fronzoli, con le linee essenziali e pulite.
Ritroviamo l’essenzialità della bellezza.
Quando l’abbronzatura va via, il viso torna schiarito, i capelli rigorosi, ricordiamo a noi stesse che la bellezza c’è sempre e si vede soltanto se sappiamo essere felici.

Scivola

Θυμέ, θύμ’, ἀμηχάνοισι κήδεσιν κυκώμενε,
ἀναδύεο· μένων δ’ ἀλέξεο προσβαλὼν ἐναντίον
στέρνον, ἐνδόκοισιν ἐχθρῶν πλησίον κατασταθεὶς
ἀσϕαλέως· καὶ μήτε νικέων ἀμϕάδην ἀγάλλεο,
μηδὲ νικηθεὶς ἐν οἴκῳ καταπεσὼν ὀδύρεο,
ἀλλὰ χαρτοῖσίν τε χαῖρε καὶ κακοῖσιν ἀσχάλα
μὴ λίην, γίνωσκε δ’ οἷος ῥυσμὸς ἀνθρώπους ἔχει.

Sunset and me

  

D’altronde non si può tacere la voce che dice che in fondo a quel mare c’è un mondo migliore.
E proprio quel giorno ti viene la voglia di andare a vedere, di andare a scoprire se è vero. 

Che il senso profondo di tutte le cose lo puoi ritrovare soltanto guardandoti in fondo. “

Cose che restano

Dei respiri, delle mani, dell’ingiustizia della lontananza.
                      Forse si fugge per non lottare

                      Forse si fugge per non lottare

How to say goodbye

I confini mutati a ogni plenilunio.
I sogni cresciuti e futuri.
Gli slanci del cuore.


Le pulsazioni delle notti che non riconoscono più la terra sotto i propri piedi.

La precarietà di un fato mutevole.
La felicità segreta di un’attesa.

                                                        Γίγνωσκε καιρόν

Riconosci quei momenti perfetti.

E aspettali.